mercoledì 13 settembre 2017

Il Lato Oscuro di un Paese (Intervista Anonima Con un Testimone) Parte1 Di Davide Grasso


Il nervosismo mi pervade, nei miei pensieri mi urlo "ma che la faccio a fare quest'intervista perchè!?!".
"Questo è un vecchio delirante lascia perdere", nell'attesa bevo frettolosamente il mio caffè, in questo Bar della periferia di Torino, luogo improbabile dove poter parlare  di certe cose, cerco di riflettere per capire quale sia il confine tra verità nascoste è delirio, non faccio in tempo a pensarci, eccolo si presenta, un anziano signore......

Mario "Buongiorno"

Davide "Buongiorno lei è il Signor...."

Mario "Non Facciamo nomi, lei capirà, anzi usi un nome fittizio mi chiami Mario"

Davide " Va Bene Mario posso chiederle il suo ruolo ricoperto in questi anni?"

Mario "No le posso dire di cosa mi sono occupato nello specifico, posso affermarle però che sono stato testimone di molti avvenimenti cruciali nel nostro paese"

Davide "Va bene ma mi scusi questo vuol dire tutto o niente, avere un prova minima del suo coinvolgimento...... qualche documento qualcosa che sia credibile"

Mario "Si..... la mia parola, poi stà a lei e a chi legge  capire la veridicità delle mie affermazioni"

Davide "Va bene, il nostro è un paese dove il malaffare i poteri occulti pare abbiano le redini ben saldi, ma qual'è stato il momento in cui l'Italia ha perso la verginità?"

Mario "Lei avrà studiato la storia, avrà studiato la seconda guerra mondiale,in verità il ventennio fascista è stato un regime che ha tenuto in ordine un paese disordinato e sventrato dalla guerra del 15 18, è un assurdo vero? non sono un amante del fascismo  è questo è una delle cose assurde del nostro paese.
Durante la seconda guerra mondiale, gli americani sbarcano in Sicilia  per poi passo dopo passo liberare  il nostro paese è  mettere fine al fascismo è successivamente alla guerra, le faccio una domanda dove sbarcarono gli Alleati e nello specifico gli Americani?"

Inizio a innervosirmi questa più che un intervista  mi sembra un interrogazione di storia a scuola...

Davide "Sicilia mi scusi ma questo che ha a che fare con la sua testimonianza, conosciamo benissimo la storia"

Mario "Non credo che la conosca bene giovanotto, negli anni 40 sbarcare in Sicilia non era una cosa molto facile come ci sono riusciti gli Americani? grazie alla mafia, era impossibile senza di loro gli americani si sedettero al tavolo con i capi di cosa nostra ai quali furono forniti gli armamenti  per poter preparare il terreno è iniziare la liberazione del nostro paese."

Davide "Quindi lei afferma che grazie anche al contributo della mafia la Sicilia viene liberata dai Nazisti"

Mario "Direi che è un affermazione esatta, le racconto un aneddoto, dopo la liberazione in Sicilia Gli Americani fecero in modo di mettere autonomamente senza elezioni a capo della maggior parte dei comuni i capi di quella malavita che contribuirono alla cacciata dei nazisti, si faceva radunare la cittadinanza è i comandanti Americani pronunciavano sempre la stessa frase  <<questo da ora in poi questo essere vostro padrone>> una delle prove è la strage di Portella della Ginestra si documenti....

3 secondi di pausa lo sguardo perso Mario beve frettolosamente il suo caffè e poi molto nervosamente mi dice....

MARIO "Lei si è  mai chiesto perchè gli americani in Colombia hanno debellato il Narcotraffico, in altre parti del mondo hanno combattuto contro regimi rovesciato governi è in Italia la Dea, la Cia non hanno toccato un dito di un solo mafioso?"

Davide "Si ma gli americani però se non mi sbaglio avevano appoggiato un golpe come quello Borghese che avrebbe instaurato  un governo paramilitare?"

Mario "Questa è un altra Storia ci arriveremo, ora mi scusi  ma devo proprio andare, rifletta giovanotto rifletta...."

Mario lascia il bar frettolosamente con uno sguardo quasi turbato, le sue affermazioni sembrano aver colpito come se si sentisse un senso di colpa, mi lascia solo in quel tavolo con poche battute poche affermazioni è molti dubbi.....

Nessun commento:

Posta un commento