venerdì 9 giugno 2017

U2, il "The Joshua Tree Tour" decolla da Vancouver con un show kolossal


E' partito da Vancouver in Canada il tanto atteso “The Joshua Tree Tour”, il giro di concerti che celebra i 30 anni dall'uscita dell'album “The Joshua Tree”, che toccherà tante città mondiali (in Italia sarà a Roma all'Olimpico il 15 e 16 luglio). Il gruppo irlandese celebra la propria storia partendo dal BC Place Stadium davanti a 50mila spettatori con una scenografia spettacolare.

L'attesa dunque è finita. Bono e soci hanno svelato lo show con cui celebrano uno dei loro album più importanti, quello che di fatto li ha trasformati da band di culto a rockstar di portata mondiale. Come la band ci ha abituati da danni, la scenografia è adeguata all'evento: uno schermo immenso alle spalle del gruppo ha rimandato immagini spettacolari della loro storia accompagnando l'esibizione.

Tre le parti in cui il concerto si divide: la prima dedicata ad alcuni classici come "Sunday Bloody Sunday" e "New Years Day", con la chicca di "A Sort Of Homecoming", ripescata dall'archivio dopo anni di oblio (16 per l'esattezza). Quindi il pezzo forte: "The Joshua Tree" eseguito interamente con la sequenza originale del disco, inclusi brani che mai erano stati proposti dal vivo. Per introdurre la seconda sezione lo schermo si è acceso prima di rosso con la sagoma del Joshua Tree, poi di giallo. Dopo una breve pausa la terza e conclusiva parte dello show, aperta da “Beautiful Day”: qui hanno trovato posto hit come "One" e "Miss Sarajevo". 

Il concerto si è chiuso con una nuova canzone, che si intitola “The Little Things That Give You Away”, mai eseguita prima e che dovrebbe fare parte del prossimo album “Songs of experience”.

Il tour anticipa l'uscita dell'edizione celebrativa dell'album "The Joshua Tree", che avverrà il 2 giugno. Oltre alle 11 tracce dell’album, l'edizione super deluxe includerà anche registrazioni live del concerto del "The Joshua Tree Tour" del 1987 al Madison Square Garden, rarità e B-Sides dalle sessioni originali di registrazione dell'album.


Nessun commento:

Posta un commento